Incontro con Lilia Zaouali

 

Mercoledì 18 gennaio, ore 16,30, Centro Donna Liliana Paoletti Buti, largo Strozzi 3 Livorno

 Presentazione del libro

     Non ho più paura. Tunisia. Diario di una rivoluzione
di
Francesca Russo    Simone Santi (ed. Gremese, 2011).

Si tratta di un diario-cronaca che mostra come il gesto di un venditore ambulante, Mohamed Bouazizi, datosi fuoco per rivendicare la propria dignità, abbia innescato un movimento che ha coinvolto tutto il popolo, portando all'abbattimento del regime di Ben Alì.
Il racconto si basa sull’esperienza personale degli autori, italiani che vivono in Tunisia, sulle interviste a familiari delle persone uccise dalla polizia, ad avvocati, ad artisti, a blogger e giornalisti, e, principalmente, sulle centinaia di messaggi messi in rete sui social network Facebook e Twitter, la "piazza virtuale" che ha reso possibile lo sviluppo della "primavera araba".

 Interverrà la storica e antropologa tunisina Lilia Zaouali

Lilia Zaouali, nata a Sfax in Tunisia, ha studiato a Parigi, Roma e Perugia, conseguendo diplomi e dottorati. In ambito accademico ha lavorato presso l'Accademia americana Sarah Lawrence di Parigi, l'Università di Jussieu (Paris VII) e l'Università del Piemonte Orientale. Ha pubblicato diversi testi e saggi in Francia e Italia, inoltre collabora con la rivista bisemestriale Mars (Le Monde arabe dans la recherche scientifique), al sito Internet dell'Istituto del Mondo Arabo (www.imarabe.org) e con Slowfood. Inoltre si occupa di critica cinematografica, teatrale e letteraria per il manifesto. Tra  i suoi libri ricordiamo: Medieval Cuisine of the Islamic World: A Concise History with 174 Recipes, University of California Press, 2007, con Charles Perry); L’islam a tavola dal medioevo a oggi, Laterza, 2004; Il sogno e l'approdo. Racconti di stranieri in Sicilia, Sellerio, 2009

Ringraziamo Il giardino dei Ciliegi di Firenze e Libere Tutte ,  che hanno reso possibile  questo prezioso incontro.

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento